Loading...

In primo Piano | Speciale Cultura e Made in Italy

Mangirò, tour goloso in Appennino

Organizzato dal Forno di Calzolari il 7 luglio, giunto alla sua tredicesima edizione, protagonisti i top dell’enogastronomia, col sostegno di Cna

Mangirò, tour goloso in Appennino

"Ecco Mangirò 2019". "Un valore per il territorio". Matteo Calzolari de Il Forno Calzolari e Isabella Angiuli CNA Agroalimentare Bologna.

Il Mangirò, giunto lo scorso 7 luglio ormai alla sua 13^ edizione, si è confermato un evento eno-gastronomico di alta qualità organizzato da Il Forno di Calzolari, col sostegno di Cna Bologna.

È un giro a piedi intorno al pane che si svolge tradizionalmente la prima domenica del mese di luglio, lungo un percorso a tappe che si snoda tra i sentieri, i boschi e le borgate intorno al Comune di Monghidoro, nello splendido contesto dell’Appennino Tosco-Emiliano.

Il titolo di questa nuova edizione del Mangirò era: PAGINE DI PANE!

Maggiori informazioni qui>>>

Nell’edizione 2019, i protagonisti sono stati il pane e i libri, i due più semplici nutrimenti per il corpo e per la mente. Questo tema si concretizza nella collaborazione nata con la “Bottega di Narrazione – Scuola di scrittura creativa” di Giulio Mozzi con sede a Milano.

In ordine di tappe, al Mangirò hanno partecipato: Fabio Fiore del Ristorante Quanto Basta, Gino Fabbri Pasticcere de La Caramella, Daniele Reponi l’alchimista dei Panini, Ery Hodaj del Podere San Giuliano, Pasquale Troiano della Cantina Bentivoglio, Franco Marinelli della gastronomia Fermata del Gusto, Mario Ferrara del Ristorante Scaccomatto, Camillo e Giuseppe Pavesi de L’Ostreria F.lli Pavesi, Francesco Carboni del Ristorante Acqua Pazza, Giuseppe Palmieri braccio destro di Bottura di Da Panino, Claudio Palumbo di Eataly Bologna, Gianluca Esposito di Combo, Max Poggi del Massimiliano Poggi Cucina e Matteo Aloe di Berberè Pizzeria. Fiori all'occhiello la partecipazione di importanti produttori di qualità quali Macelleria Zivieri, Birra Baladin, Birrificio della Futa, Cibofficina (quest’anno accompagnato da una chef che preparerà un piatto con i suoi fermentati), Lama Grande, Azienda Agricola Marco Lelli, Azienda Agrituristica Tizzano, Arcoiris, Caffè M’Ama, Sulla Via del Miele, Ma! Officina Gastronomica, la Rosina, l'Azienda agricola Michelini e l’Azienda agricola Ca’ di Bartoletto.