Loading...

Fatti per le imprese

Un 2019 difficile per le imprese, ma continuano a lottare

Al ritorno dalle ferie prevedono ancora difficoltà sul fatturato, però confermano personale e investimenti

Un 2019 difficile per le imprese, ma continuano a lottare

Cna ha condotto la sua analisi periodica su andamenti e previsioni delle imprese bolognesi. E’ stato interrogato un campione di un migliaio di imprese, appartenenti ai settori della:

  • Meccanica
  • Costruzioni
  • Installazioni
  • Benessere
  • Autoriparatori
  • Moda
  • Trasporti
  • Alimentari

Primo semestre 2019, andamento fatturato col segno meno

Come le imprese avevano previsto e si è confermato, metà delle imprese ha segnalato una diminuzione del fatturato nel primo semestre 2019, solo un 15% ha visto una crescita. Una performance decisamente peggiore rispetto al semestre precedente. Il 2019 insomma è iniziato col segno meno per le imprese.

Secondo semestre 2019, previsioni di stabilità, ma le aziende aspettano risposte

Per quanto riguarda le previsioni sul secondo semestre 2019, le aspettative delle aziende è quasi come fossero “congelate”. Rispetto alle precedenti previsioni, queste sono perfettamente sovrapponibili rispetto a quelle di sei mesi fa. Prevale la stabilità del fatturato col 47%, ma sono ancora molto alte le previsioni di diminuzione 38%. Sembra insomma che le aspettative delle aziende siano ferme in attesa di segnali precisi sulla direzione da prendere, aspettando probabilmente le strategie di politica industriale del Governo e lo sviluppo delle relazioni tra l’Italia e l’Europa.

Occupazione sempre stabile nei prossimi mesi

Come è tradizione di questa analisi, nonostante segnali preoccupanti sul fatturato le previsioni sull’occupazione continuano a segnare una decisa direzione verso la stabilità, la pensa così il 79% delle imprese, con un lieve calo rispetto al semestre precedente. Il capitale umano insomma è sempre un bene prezioso, per certi settori come la meccanica e l’impiantistica addirittura è estremamente difficile trovarlo.

Investimenti saranno confermati

Anche per gli investimenti seppur con un lievissimo peggioramento rispetto al semestre, l’ampia maggioranza conferma quelli programmati: il 61% quindi conferma gli investimenti, il 28% li rinvia e solo il 10% li cancella

Tra le minacce di crisi aumentano diminuzione ordini e commesse

Tra le minacce della crisi, questa è la novità, con molta più forza rispetto ai precedenti sondaggi c’è la diminuzione degli ordini e il rallentamento delle commesse. E’ questo che ha causato con evidenza la diminuzione dei fatturati delle imprese nel primo semestre 2019. Quindi come minacce di crisi le aziende segnalano: 27% diminuzione ordini, 23% rallentamento commesse, 16% clima di sfiducia e 6% insolvenza clienti

Frenata sugli investimenti nell’innovazione

Sugli investimenti nell’innovazione c’è una decisa frenata rispetto al semestre precedente: il 23% delle imprese li ha diminuiti nel primo semestre 2019, nel semestre precedente solo il 6%. In particolare, c’è stata una frenata sugli investimenti nell’impresa 4.0.

Tabelle Sondaggio andamento e pressioni. Per scaricarlo clicca Download

Download