Loading...

Editoriale

Giovani e digitale per la crescita dell’impresa

Di Valerio Veronesi, Presidente Cna Bologna

Imprese che hanno sofferto nel primo semestre e che dopo il rientro dalle ferie estive si attendono risposte importanti dalla politica per decidere quale direzione prendere in tema di investimenti e sviluppo.

Imprese che hanno difficoltà a trovare manodopera, un tema che riguarda in particolare il settore dell’impiantistica e della meccanica. Imprese che quando l’età del titolare si avvicina a quella della pensione, spesso non hanno l’erede in grado di ricevere il passaggio di consegne, mettendo quindi l’azienda a rischio di chiusura.

Sono tre fotografie che la Cna ha scattato con altrettanti sondaggi tra le proprie aziende associate, affrontando tre temi molto importanti per tutta l’economia bolognese. Nelle prossime pagine potrete trovare le analisi più dettagliate su queste inchieste.

Sono analisi che ci consentono dunque di mettere anche in pista le politiche che Cna ritiene più adatte a dare una risposta alle esigenze e alle difficoltà di imprenditrici e imprenditori.

Per quanto riguarda il tema della crescita e dello sviluppo delle imprese, le ricette che Cna intende utilizzare sono soprattutto il sostegno ai giovani, l’innovazione digitale, una spinta importante ad un settore strategico quale è l’edilizia.

Cna con tre indagini ha analizzato i temi: passaggio generazionale, mancanza di personale, andamento e previsioni economiche degli associati

Dunque, Cna punterà con decisione verso il mondo della giovane impresa, i giovani che hanno fatto impresa e quelli che la intendono aprire. E’ lì che si gioca il futuro dell’impresa Cna e dell’impresa bolognese più in generale. Cna porterà opportunità ai giovani imprenditori in termini di: agevolazioni creditizie, agevolazioni per le pratiche burocratiche, capacità di mettersi in rete per crescere insieme.

Cna metterà altrettanto impegno sul tema dell’innovazione digitale, una strategia fondamentale per la crescita delle imprese, chiedendo al Governo di continuare a sostenere l’impresa 4.0 e mettendo allo stesso tempo l’innovazione digitale delle proprie strutture di consulenza informatica Cna al servizio di una crescita digitale complessiva delle imprese.

Infine, Cna si sta impegnando con forza e anche con successo per il rilancio di un settore strategico finora colpito duro dalla crisi: l’edilizia. Grazie allo sviluppo del Consorzio Bologna Costruisce e comunque a strategie dedicate alle imprese dell’edilizia, le piccole imprese e le aziende artigiane delle costruzioni stanno reggendo con forza. Si è puntato con successo soprattutto sulla rigenerazione urbana e degli edifici, sulla ristrutturazione, sulle politiche ambientali e sul risparmio energetico.

Cna affiancherà le imprese che sono in prossimità di un passaggio generazionale. E’ un tema strategico, migliaia di imprese con titolare ultracinquantacinquenne non hanno ancora identificato un proprio erede a cui trasmettere l’impresa, imprese che rischiano la chiusura se non effettuano per tempo il passaggio generazionale.

E come dicevamo, tema caldissimo, soprattutto nei settori meccanica e impiantistica, la difficoltà a trovare personale. Anche su questo tema Cna si sta impegnando mettendo in relazione domanda e offerta di lavoro, facendo formazione per preparare nuovo personale utile alle imprese.

Sul futuro dei giovani e sull’innovazione digitale si gioca il futuro dell’impresa bolognese. Strategico il sostegno al settore edile

Per scrivere a Valerio Veronesi
ilpresidenterisponde@bo.cna.it

Impresa Artigiana & PMI anno XVI - 1° sup al numero 3/2019
Periodico della CNA - Aut Tribunale n° 6 del 25/06/04 Dir resp: Barbara L.